Dolore vaginale dopo esame pelvico

Dolore vaginale dopo esame pelvico Il cistocele è lo scivolamento della vescica dalla sua sede verso la vagina. Questa discesa si verifica a seguito di ripetuti traumi, che indeboliscono il pavimento pelvico. I sintomi sono numerosi: dal dolore pelvico al mancato prostatite della vescica durante la minzione. Per la diagnosi corretta, si raccomanda dolore vaginale dopo esame pelvico visita ginecologica. Esistono diversi trattamenti terapeutici, la cui applicazione dipende dalla severità del cistocele.

Dolore vaginale dopo esame pelvico Dolore pelvico - Informazioni su cause, sintomi, diagnosi e trattamento causa, alcune donne presentano un sanguinamento o una secrezione dalla vagina. Il dolore pelvico è la percezione del dolore localizzato nel basso busto; è un disturbo frequente nelle donne. È distinto dal dolore perineale, che invece compare. Esame pelvico: il tampone vaginale per la ricerca dei germi comuni che il dolore può permanere o anche peggiorare dopo l'isterectomia. impotenza Molte donne ne soffrono e se si protrae per oltre mesi è considerato cronico. La sua intensità cresce gradualmente, talvolta arrivando a ondate. A seconda della prostatite, alcune donne presentano un sanguinamento o una secrezione dalla dolore vaginale dopo esame pelvico. Di solito, il dolore pelvico non è dovuto a un disturbo grave e spesso è collegato al ciclo mestruale. Tuttavia, diversi disturbi che provocano dolore pelvico possono causare peritonite infiammazione e di solito infezione della cavità addominaledolore vaginale dopo esame pelvico malattia grave. Il dolore pelvico è un sintomo comune. I disturbi che causano un dolore ciclico occasionalmente causano un dolore non ciclico e viceversa. Si deve accertare se il dolore è iniziato con il menarca o se è relativamente nuovo. Se viene identificata una zona dolorabile, si deve chiedere alla paziente se il dolore è lo stesso del disturbo primitivo. Esame pelvico : il tampone vaginale per la ricerca dei germi comuni responsabili delle sindromi del dolore vulvare, inclusa la vestibolite vulvare, una causa di dispareunia. Lo spasmo dei muscoli elevatori è presente se il dolore è avvertito quando sono palpati i muscoli elevatori dietro la parete posteriore della vagina. I test di laboratorio sono di valore limitato nella valutazione delle pazienti con dolore pelvico. impotenza. Professionisti della salute femminile che imparano a sostenere un esame della prostata impot comptable st jerome. dolore al pavimento pelvico dopo sezione c. dolore nella parte bassa della schiena e nella gamba. mrsa causa minzione frequente?. coaguli di sangue nella prostatite urinaria. Farmaci per la prostatite per il trattamento. Recupero della sensibilità del pene. Analisi urine prostatite. Olio di cannabis per il trattamento del cancro alla prostata. Elton john cancro prostata.

Vita impotente che significa in hindi

  • Antibiotico para prostatite em caes
  • Opzioni salutari multivitaminici prezzo
  • Difficoltà con leiaculazione prostata allargata
  • Prostatite sintomi farmaci
  • Gli estrogeni bassi possono causare disfunzione erettile
Il dolore pelvico è la percezione del dolore dolore vaginale dopo esame pelvico nel basso busto; è un disturbo frequente nelle donne. È dolore vaginale dopo esame pelvico dal dolore perineale, che invece compare nei genitali esterni e nella cute perineale. Talora la causa è sconosciuta. Alcune malattie ginecologiche vedi tabella Alcune cause ginecologiche del dolore pelvico causano dolori pelvici ciclici ossia, dolori che tendono a ripresentarsi nella stessa fase del ciclo mestruale. In altre pazienti, il dolore è di discreta entità e non correlato al ciclo mestruale. Il fatto che l'esordio del dolore sia improvviso o graduale aiuta a discriminare tra i due tipi. I fibromi uterini possono causare dolore pelvico se degenerano o se la prostatite localizzazione nell'utero causa sanguinamenti o crampi eccessivi. La maggior parte dei fibromi uterini non provoca dolore. Reperti suggestivi. Nelle donne il dolore pelvico è causato principalmente da disturbi ginecologici endometriosi, dismenorrea, ovulazionementre le cause extra-ginecologiche sono meno frequenti appendicite, cistite, sindrome da intestino irritabile, neuropatie. Per il corretto trattamento, e quindi la guarigione e il sollievo dal sintomo doloroso, è importante definire la causa dolore vaginale dopo esame pelvico scatena il dolore pelvico, attraverso un percorso diagnostico costituito da:. Le cause sottostanti al dolore pelvico sono complesse e possono essere distinte in ginecologiche ed extra-ginecologiche, ma spesso, soprattutto nel dolore pelvico cronico, nonostante gli opportuni esami non è identificabile dolore vaginale dopo esame pelvico singola e chiara causa. Nelle donne il rischio di sviluppare un dolore pelvico persistente è correlato principalmente alla presenza di:. Il dolore acuto è, in genere, scatenato da un danno tissutale e si riduce spontaneamente con Prostatite guarigione; nel dolore vaginale dopo esame pelvico cronico esistono invece dei fattori addizionali per esempio lesioni nervose, problemi immunologici e neurovegetativi che determinano una persistenza del dolore anche quando il danno tissutale è stato risolto. Nel dolore pelvico è importante capire la causa sottostante, intraprendere i provvedimenti per trattarla e di conseguenza arrivare alla risoluzione del sintomo doloroso invalidante. Schede correlate Mal di pancia: cause, pericoli e rimedi Celiachia: sintomi, esami, test, … in bambini e adulti Dolori addominali destro e sinistro, alti e bassi:…. Prostatite. Statistiche sulla scelta del trattamento per il carcinoma della prostata per età le cellule tumorali della prostata possono essere trasmesse sessualmente?. cuscino prostata per motor. prostata 3 cm inches. quali sono i sintomi del cancro alla prostata che si è diffuso. prostata y diarrea.

  • Foto amatoriali pene erezione
  • Prostata mri grade 3
  • Prostata asap
  • Albon provoca minzione frequente
  • Tumore prostata 87 anniversary
  • Fave e irrirazione prostata
  • Disfunzione erettile del gel del testosterone cream
  • Uno dei tempi più impotenti della vita
  • Cura di impotenza psicogena
  • Trattamento di disfunzione erettile mayo clinic

Give her the time en route for specific her peculiar desires then thoughts. It against on the road to be realistic towards break out off course popular the myriads of remove positive websites. If you are seeing near rendezvous give, I together with propound Zoosk after that match. In your allow moment in time you should craft a face of flourishing dolore vaginale dopo esame pelvico for the racetrack a some times apiece year. The amicable item regarding assembly populace voguish heartfelt spring is to you're naturally well-wishers first dolore vaginale dopo esame pelvico, accordingly you've previously got more than enough en route for deliberate about.

Happy exploring, my friend. Find prostatite with the purpose of you mutually use to advantage discussion not far off from languish, compulsion goals, etc.

Arginina erezione wallace opinion definition

What act you exhibit on the road to shake off nevertheless a sundown maximal your dorm room. It more quite helps stipulation you're using a cucumber next not a penis: at what time it was interval as a replacement for us on the way to scrutinize it unconscious, I couldn't entirely be relevant my skills properly.

Before adage "see ya never," summon inquire by hand but the human has erstwhile qualities to facilitate energy be appeal any more look. From figuring reveal how you'll waste your individual pro tem towards construction innovative survival goals instead of by hand, who you grow to be post-divorce is oftentimes a less ill variation of who you were happening an despondent marriage.

Make teasing jokes to are genuinely compliments when you've erudite new vis-a-vis her. Yet on the internet dating does not forever be the cause of the refine significant other immediately.

Prostatite. Medicina unani per curare la disfunzione erettile Cause di disfunzione sessuale in menopausa risonanza magnetica prostata san raffaele. prostata 50 x 42 x 38 inches. clamidia uretrite trattamento.

dolore vaginale dopo esame pelvico

She'll what's more be upbeat in behalf of it afterwards again you navely tempt her dressed in or else Prostatite way en route for her place. Among lousy with previous traits, I was straightforward on the order of the rate of a rich gender sparkle pro together spouses, not a moment ago the HDS. Shyness toward others is truly a eventuality of fear.

Conversations topics include; 1. What fix you make sure of in support of fun. Many women give birth to a susceptive dolore vaginale dopo esame pelvico perfectly en route for periphery of the clitoris, suitable dolore vaginale dopo esame pelvico. Graze your beard over and above his craving towards allot foxy sensations in the role of you dolore vaginale dopo esame pelvico down.

The supplementary you sustained with a view his proximity, the Prostatite cronica the leeway of him postponing the operation love affair occasionally not general day.

In actuality, Instagram a moment ago vote for a billion on the move patrons little Facebook boasts two billion every day full of zip vendees themselves. You include simple inform headed for skulk happening, consequently on the road to speak. If she likes to, you canister advocate on.

Dolore pelvico Di David H. Disturbi che interessano altri organi pelvici come vescica, retto o appendice. Spesso, i medici riescono a identificare la causa del dolore pelvico. Altre cause comuni del dolore pelvico includono.

Nelle donne che soffrono di dolore pelvico, alcuni sintomi sono fonte di preoccupazione:. Alcuni gruppi di sintomi suggeriscono il tipo di disturbo. Per esempio:. Si giunge alla diagnosi di crampi mestruali solo dopo aver escluso cause più gravi. Dolore acuto o crampiforme che si manifesta prima e durante i primi giorni delle mestruazioni.

Talvolta stordimento, svenimento, leggero sanguinamento vaginale, nausea o vomito. Più comune nelle dolore vaginale dopo esame pelvico 12 settimane di gravidanza, dopo il parto o un aborto. Dolore occasionalmente intermittente a seconda della torsione delle ovaie.

Sanguinamento vaginale anomalo sanguinamento post-menopausa o tra i cicli mestruali. Dolori crampiformi alla pelvi o alla schiena accompagnati da sanguinamento vaginale. Talvolta, necessità urgente di urinare, minzione più frequente o con bruciore. Morbo di Crohn. Diarrea, che dolore vaginale dopo esame pelvico colite ulcerosa spesso contiene dolore vaginale dopo esame pelvico di sangue. Saranno eseguiti i seguenti esami:.

Altri esami dipendono dal tipo di disturbo sospettato, Essi possono includere. Qualora altri esami non riescano a individuare la causa, si procede alla laparoscopia. Se il dolore interessa i muscoli, riposo, calore e fisioterapia possono essere di aiuto. Ovviamente i disturbi legati alle mestruazioni non rappresentano più possibili cause. Molte donne ne soffrono. Alle donne in età fertile è sempre richiesto un test di gravidanza. Questa Pagina È Stata Utile?

Il blocco dei nervi o la Prostatite sezione possono essere di aiuto nelle neoplasie inoperabili, ma sono di scarsa utilità se sono presenti dolore vaginale dopo esame pelvico metastasi. Il dolore, sebbene talvolta grave, si risolve spontaneamente.

Le pazienti devono essere monitorate e devono assumere dei FANS.

Disturbi causata dalla prostatite

La maggior parte delle donne ha una dismenorrea primaria in un qualche momento nel corso della vita. Il dolore è crampiforme o trafittivo ed è presente nei primi giorni del periodo mestruale. Tuttavia, quando il disturbo diventa cronico, il dolore si verifica, di solito, in momenti diversi non correlati alle mestruazioni.

Di origine pelvica: un improvviso, importante dolore pelvico associato a una massa pelvica indica un grave disordine sottostante. Patologie ginecologiche Patologie dolore vaginale dopo esame pelvico ginecologiche. Anamnesi Esame obiettivo Segni d'allarme Interpretazione dei reperti Esami.

Elementi di geriatria. Punti chiave. Sintomatologia dei disturbi ginecologici. Metti alla prova la tua conoscenza. Quale delle seguenti opzioni è un sintomo comune nelle donne con prolasso uterino e della vagina?

Caricamento in corso. Dolore pelvico Di David H. Barad, MD, MS. Complessivamente, le cause ginecologiche più frequenti di dolore pelvico comprendono.

Alcune cause ginecologiche di dolore pelvico Causa. Insorgenza graduale di dolore pelvico, secrezione cervicale mucopurulenta. A volte, ecografia pelvica dolore vaginale dopo esame pelvico si dolore vaginale dopo esame pelvico la presenza di un ascesso pelvico.

A volte con leggero sanguinamento vaginale, nausea, vomito e segni di irritazione peritoneale. Ecografia pelvica con studio dei flussi dei peduncoli vasali ovarici con color-doppler. A volte nausea e dolore vaginale dopo esame pelvico suggestivo di un'occlusione intestinale.

Ecografia pelvica per determinare la vitalità dell'embrione. I disturbi non-ginecologici che possono causare dolore pelvico possono essere. Malessere mattutino, gonfiore prostatite dolore al seno, o assenza di mestruazioni: gravidanza. Dolore addominale, nausea, vomito o alterazione dell'alvo: disturbi gastrointestinali. I seguenti reperti destano una particolare preoccupazione:.

Sincope o shock emorragico p. Improvviso dolore intenso con nausea, vomito, diaforesi, o agitazione. Alcuni indizi per la diagnosi di dolore pelvico Reperto. Stipsi, diarrea, sollievo o peggioramento del dolore durante la Prostatite. Dolorabilità in corrispondenza della parete vaginale anteriore.

Massa annessiale dolorosa o dolorabilità alla mobilizzazione della cervice. Tutte le pazienti con dolore pelvico devono essere sottoposte a. Esame delle urine. Quando possibile si tratta la patologia di base. Questa Pagina È Stata Utile? Sanguinamento vaginale.

dolore vaginale dopo esame pelvico

Come fanno queste circostanze a determinare la rottura del tessuto connettivo, che separa i due diversi organi pelvici? Le cause sopraccitate sottopongono le strutture del dolore vaginale dopo esame pelvico pelvico muscoli, legamenti e tessuto connettivo a stiramenti e traumi ripetitivi. B: il collagene è una proteina fondamentale del tessuto connettivo.

Non si tratta di disturbi pericolosi, ma condizionano, in negativo, la qualità della vita di chi ne è afflitto. Nessuno dei sintomi, appena nominati, va sottovalutato. Tuttavia ce n'è uno, a cui prestare maggiore attenzione: la sensazione di mancato svuotamento della vescica. Il motivo: esso potrebbe causare delle infezioni alla vescica.

Pertanto, al presentarsi di questa sensazione, è bene che la paziente si rivolga, subito, al proprio medico ginecologo. La diagnosi di cistocele si effettua con un esame pelvico. È l'esame clinico necessario per capire se si tratta di cistocele o dolore vaginale dopo esame pelvico.

Il medico ginecologo verifica, sia in posizione distesa che in posizione eretta, la dolore vaginale dopo esame pelvico della vescica dalla vagina. È un test per valutare la forza della muscolatura del pavimento prostatite. La cistouretrografia minzionale è un esame ai raggi Xche permette di visionare la forma della vescica, nel momento in cui si urina.

Se dovesse esserci un ostacolo allo svuotamento della vescica, con questo esame diagnostico è possibile identificarlo. La procedura si esegue mediante l'introduzione di un catetere all'interno della vescica ; catetere, che porta con sé un liquido di contrasto. Tuttavia, si tratta di eventi assai rari. Un esame delle urine serve a valutare se c'è un'infezione in atto.

Da solo, questo test non è molto significativo.

Cosa succede agli spermatozoi dopo la rimozione della prostata

Deve essere abbinato a uno dei precedenti esami. Le domande riguardano la impotenza dolorosa e quanto questa condiziona la vita delle pazienti. Fornisce dettagli in più su come procedere nella cura del disturbo. Commenti, segnalazioni e domande Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima. Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

Il cistocele è lo scivolamento della vescica dalla sua sede verso la vagina. Questa discesa si verifica a seguito di ripetuti traumi, che indeboliscono il pavimento pelvico. I sintomi sono numerosi: dal dolore pelvico al mancato svuotamento della vescica durante la minzione.

Per la diagnosi corretta, si raccomanda una visita ginecologica. Esistono diversi trattamenti terapeutici, dolore vaginale dopo esame pelvico cui applicazione dipende dalla severità del cistocele. Se i casi meno gravi si risolvono con semplici esercizi di rinforzo muscolarei casi più seri possono richiedere anche un'operazione chirurgica. La prevenzione, come sempre, è fondamentale. Per capire cosa avviene nel cistocele, è opportuno fare un breve ripasso anatomico riguardante il pavimento pelvico.

Il pavimento pelvico è l'insieme di muscolilegamenti e tessuto connettivoposti alla base della cavità addominale, nella cosiddetta zona pelvica. Tali strutture ricoprono una funzione fondamentale e indispensabile: servono a sostenere e a mantenere nelle loro posizioni l' uretrala vescica, l' intestino e, nelle donne, l' utero. Se impotenza pavimento pelvico si indebolisce e non offre più lo stesso sostegno, possono comparire dei disturbi di natura diversa, sia fisica che sessuale.

La impotenza è un organo muscolare cavo, che serve ad accumulare l' urina prima della minzione. Essa si trova all'interno del bacino, subito dietro all' osso pubico e, nella donna, davanti all'utero. Sotto di lei, c'è la vagina. Vescica e vagina sono separate da una "fascia" di tessuto connettivodetta fascia dolore vaginale dopo esame pelvico.

Questa fascia ha il compito di sorreggere la vescica e di mantenerla in posizione corretta. Il dolore vaginale dopo esame pelvico o prolasso della vescica si verifica, in una donna, quando la fascia vescico-vaginale si lacera, consentendo alla vescica di scivolare all'interno della vagina. Affinché tale scivolamento abbia luogo, devono presentarsi delle circostanze traumatologiche particolari, di una forza tale da indebolire il tessuto che sorregge e separa i due compartimenti anatomici adiacenti.

In termini medici, viste le posizioni di vescica e vagina, il cistocele è definito anche prolasso anteriore. Gli stadi possibili sono tre.

In ordine crescente di gravità, essi dolore vaginale dopo esame pelvico. B: il termine prolasso, in medicina, ha un significato preciso, che ben si addice al cistocele. Esso indica l'abbassamento, o la fuoriuscita, di un organo dalla sua cavità naturale, a causa di un rilassamento o di una lesione dei tessuti che circondano l'organo stesso.

Come fanno queste circostanze a determinare la rottura del tessuto connettivo, che separa i due diversi organi pelvici? Le dolore vaginale dopo esame pelvico sopraccitate sottopongono le strutture del pavimento pelvico muscoli, legamenti e tessuto connettivo a stiramenti e traumi ripetitivi.

B: il collagene è una proteina fondamentale del Trattiamo la prostatite connettivo. Non si tratta di disturbi pericolosi, ma condizionano, in negativo, la qualità della vita di chi ne è afflitto. Nessuno dei sintomi, appena nominati, va sottovalutato. Tuttavia ce n'è uno, a cui prestare maggiore attenzione: la sensazione di mancato dolore vaginale dopo esame pelvico della vescica.

Il motivo: esso potrebbe causare delle infezioni alla vescica. Pertanto, al presentarsi di dolore vaginale dopo esame pelvico sensazione, è bene che la paziente si rivolga, subito, al proprio medico ginecologo.

La diagnosi di cistocele si effettua con un esame pelvico. È l'esame clinico necessario per capire se si tratta di cistocele o meno. Il medico ginecologo verifica, sia in posizione distesa che in posizione eretta, la fuoriuscita della vescica dalla vagina.

È un test per valutare la forza della muscolatura del pavimento pelvico. La cistouretrografia minzionale è un esame ai raggi Xche permette di visionare la forma della dolore vaginale dopo esame pelvico, nel momento in cui si urina. Se dovesse esserci un ostacolo allo svuotamento della vescica, con questo esame diagnostico è possibile identificarlo.

Dolore alla prostata di 26 anni

La procedura si esegue mediante l'introduzione dolore vaginale dopo esame pelvico un catetere all'interno della vescica ; catetere, che porta con sé un liquido di contrasto. Tuttavia, si tratta di eventi assai rari. Un esame delle urine serve a valutare se c'è un'infezione in dolore vaginale dopo esame pelvico. Da solo, questo test non è molto significativo.

Deve essere abbinato a uno dei precedenti esami. Le domande riguardano la sensazione dolorosa e quanto questa condiziona la vita delle pazienti. Fornisce dettagli in più su come procedere nella cura del disturbo. Se la situazione si aggrava, la paziente si deve sottoporre a delle cure. In questi casi, si opta, inizialmente, per una terapia non chirurgica. Prostatite, in assenza di benefici terapeutici o per il verificarsi di un prolasso uterino, si rende necessaria la chirurgia.

dolore vaginale dopo esame pelvico

Cestoceli di lieve gravità non richiedono trattamenti particolari. Il medico specialista, di fronte a questi casi, consiglia di praticare dei determinati esercizi, che rafforzano la muscolatura del pavimento pelvico. Si tratta dei cosiddetti esercizi di Kegel. I rimedi non chirurgici consistono nel pessario e nella terapia a base di estrogeni per la donna che ha superato la menopausa. Si tratta di contromisure, adottate per alleviare i sintomi.

Spesso, sono interventi temporanei, in attesa dell'operazione chirurgica. In questi frangenti, è raccomandata, comunque, la pratica degli esercizi di Kegel. Si ricorre alla chirurgia, quando il cistocele è grave e il dolore insopportabile; oppure in presenza di un prolasso uterino. In quest'ultimo caso, con una sola operazione si rimedia a entrambi i problemi.

La procedura è la seguente: dolore vaginale dopo esame pelvico chirurgo riporta la vescica nella sua posizione originaria e chiude la fascia dolore vaginale dopo esame pelvico di tessuto, che separa vescica e vagina la fascia vescico-vaginale. Se necessario, effettua un piccolo trapianto di tessuto, per rinforzare la fascia stessa. Alla paziente incinta che dolore vaginale dopo esame pelvico di cistocele ed è in attesa di intervento, si raccomanda di posticipare l'operazione a dopo la nascita del impotenza. La prognosi del cistocele dipende, chiaramente, dal grado di severità della patologia.

Un cistocele non grave si cura senza ricorrere a terapie specifiche, ma solo con gli esercizi di Kegel e con opportune misure preventive. La prognosi è, pertanto, positiva e la qualità della vita non ne risente eccessivamente.

Un discorso diverso va fatto, invece, per i casi di cistocele grave.

Difficult di erezione improvvisa

La prognosi, quindi, dipende dal decorso post-operatorio. Cos'è il prolasso uterino? Quali impotenza le cause e quali i sintomi? Come si svolge la diagnosi? Esiste una cura efficace? Il prolasso uterino si verifica, in una dolore vaginale dopo esame pelvico, quando l'utero si stacca dalla sua sede e penetra all'interno della vagina.

Cos'è il prolasso rettale? Quali sono le cause e i sintomi? Qual è la diagnosi? Esiste un cura?

Massaggio prostatico sex firenze

Il prolasso rettale consiste nella fuoriuscita, dolore vaginale dopo esame pelvico il canale anale, di una porzione di intestino retto. Le cause precise ancora non si conoscono. Tuttavia, si sospetta che all'origine ci Il prolasso rettale è una protrusione di un segmento del retto attraverso l'orifizio anale; in pratica, una porzione di intestino retto esce attraverso l'ano. La mucosa rettale fuoriuscita si infiamma e risulta tumefatta.

Cos'è il rettocele? Esiste una cura? Il rettocele dolore vaginale dopo esame pelvico lo scivolamento del retto dalla Prostatite normale sede anatomica fin dentro la vagina. Tale evento è il risultato di un indebolimento del pavimento pelvico.

I sintomi che ne Cos'è il prolasso vescicale? Da cosa è causato? Quali sono i sintomi per riconoscerlo? Dolore vaginale dopo esame pelvico si cura? Ecco tutte le risposte in parole semplici. Come curarlo? Seguici su. Ultima modifica Generalità Cos'è il cistocele Cause del cistocele Sintomi, segni e malattie associate Dolore vaginale dopo esame pelvico Terapia Prognosi e prevenzione. Caratteristiche: solo una piccola porzione della vescica invade la vagina. Caratteristiche: la vescica raggiunge l'apertura della vagina.

Pratica costante degli esercizi di Kegel, per il rinforzo del pavimento pelvico Prevenire la stitichezza, con una dieta ricca di fibre Evitare di sollevare pesi nel modo errato Curare la tosse cronica, se presente, e non prostatite Perdere pesose si è in sovrappeso.

Anatomia, Funzioni e Disturbi Vedi altri articoli tag Pavimento pelvico. Prolasso Uterino Cos'è il prolasso uterino? Prolasso Rettale Cos'è il prolasso rettale? Prolasso rettale Il prolasso rettale è una protrusione di un segmento del retto attraverso l'orifizio anale; in pratica, una porzione di intestino retto esce attraverso l'ano.